Essediemme S.r.l. - Termografia a infrarossi - Essediemme S.r.l. Termografia ad infrarossi

Vai ai contenuti

Menu principale:

Termografia a infrarossi

__________ APPLICAZIONI DELLA TERMOGRAFIA __________

La termografia è la tecnica che consente di evidenziare e misurare il calore emesso dalle radiazioni infrarosse emesse da tutti i corpi caldi. Queste radiazioni, essendo in funzione delle temperatura dei corpi stessi, consentono ad opportuni strumenti, come le termocamere ad infrarossi che sono in grado di riprodurre sotto forma di immagine le radiazioni infrarosse emesse dagli oggetti, di misurarne ed analizzarne con precisione la temperatura, senza emissioni di radiazioni dannose e in maniera non invasiva rendendo questo tipo di ispezione fondamentale in tutti i campi dove non sia possibile effettuare misure di temperatura per contatto. Le radiazioni infrarosse sono onde elettromagnetiche, invisibili all'occhio umano, che si differenziano da quelle luminose, e visibili, esclusivamente per la loro lunghezza d'onda. I campi di applicazione sono:

INDUSTRIA

Elettricità: individuazione di sovratemperature causate da anomale resistenze di contatto su giunzioni, connessioni elettriche sui passanti AT/AT, AT/MT, MT/bt dei trasformatori di potenza, terminali di cavi AT, MT, giunti di potenza su conduttori isolati, morsetterie varie, sezionatori, interruttori di potenza a qualunque valore di tensione applicata, sistemi di smaltimento di calore prodotto, nel loro esercizio, da apparecchiature elettriche statiche e dinamiche, quadri elettrici di distribuzione, trasformatori di corrente e di tensione, generatori di energia elettrica comprensivi degli organi meccanici di rotolamento, motori elettrici di qualsiasi potenza, sistemi di rifasamento e quant’altro produca calore per effetto Joule durante il proprio funzionamento.

Impianti industriali: profilo termico del refrattario di un reattore di processo petrolchimico, forni per produzione di cementi, cadute di materiale refrattario in tubazioni di cementifici e raffinerie, impianti di produzione di vapore per applicazioni industriali nel settore tessile, per la produzione di acqua bollente, tubazioni di trasporto vapore ed acqua calda per grossi impianti di riscaldamento centralizzato, turbine, centrali termiche e termoelettriche, complessi per il trattamento delle acque prima e dopo le lavorazioni, impianti di produzione di aria compressa con particolare riferimento alle testate dei compressori.

CIVILE

Edilizia: verifica statica di intonaci, rivestimenti di facciate con materiali di diversa natura, pavimentazioni, ancoraggi vari, coibentazione termica (caldo-freddo), perdite di tubazioni per acqua calda e fredda, impianti di riscaldamento e/o condizionamento, infiltrazioni di acqua da soffitti e/o lastrici solari e discendenti, processi di impermeabilizzazione. Verifica di omogeneità nella realizzazione di manufatti in calcestruzzo, sia per gettata in sito che precompressi. Verifica di omogeneità dopo interventi di ristrutturazione di facciate e/o parti di esse con malte e resine cementizie diverse dalle originali.

Restauro: esame accurato della porzione oggetto di restauro per determinare le aree su cui intervenire avendo chiaro lo stato superficiale e sottostante non altrimenti rilevabile. In presenza di opere pittoriche come affreschi e quadri, si possono valutare con chiarezza se vi sono stati precedenti interventi, con quali risultati e stabilire poi il tipo di intervento da eseguire. Possono altresì essere rilevate presenze di muffe senza dover operare rimozioni anche se parziali. Dopo il restauro è possibile verificarne la qualità, visionando la parte maggiormente interessata e valutando la omogeneità dei materiali impiegati.

Certificazione Energetica (Lg. 192/05): Analisi dell'isolamento termico di edifici civili e capannoni industriali per l'individuazione delle dispersioni dovute a carenze nella coibentazione perimetrale deoppure a scarso isolamento degli impianti di riscaldamento e/o condizionamento.

AMBIENTE

Trattamento rifiuti: l’uso della termocamera permette il monitoraggio dei contenitori nei quali vengono stoccati rifiuti di ogni natura e provenienza, individuando senza rischio alle persone ogni eventuale falla e conseguente fuoriuscita di materiali, prima che gli stessi entrino in contatto con l’ambiente circostante inquinandolo. Altrettanto dicasi per gli impianti di discarica, ai limiti dei quali è possibile rilevare modificazioni geologiche prodotte da infiltrazioni di acqua e formazioni di sacche di biogas che fuoriescono da aree circostanti con conseguente rischio di esplosione o incendio.

Incendi: proprio perché sensibili alle sorgenti di calore la termocamera all’infrarosso si presta eccellentemente a rilevare sul territorio ogni variazione di temperatura tale da far sospettare la presenza di focolai di incendi prima che questi si sviluppino su vasta scala, particolarmente nei sottoboschi di zone impervie e difficili da controllare a terra. Ovviamente, oltre che trovare applicazione in operazioni di prevenzione, l’apparecchiatura ben si presta anche a monitorare quelle aree sulle quali si è già intervenuti per spegnere un incendio e dove potrebbero verificarsi delle recidive attribuibili a focolai non estinti completamente, tanto su aree scoperte quanto coperte dalla vegetazione.

Tutela territorio: massicce infiltrazioni di acqua su terreni considerati franosi possono essere individuate, prima che la situazione possa degenerare, a patto che sia stata tracciata una mappa del territorio a rischio sul quale occorrerà ripetere verifiche tendenti ad accertare l’omogeneità del terreno, nelle varie condizioni climatiche e nell’alternarsi delle stagioni. Sarà così possibile individuare, con buona approssimazione, l’estensione delle aree franose ed i periodi maggiormente a rischio. Con lo stesso metodo sarà possibile seguire e monitorare nel tempo le opere di bonifica eseguite apportando, se necessario, eventuali correttivi negli interventi di consolidamento.

Altre applicazioni: sorveglianza ambientale notturna a cose e persone, analisi dei flussi e dell'efficacia dei sistemi di ventilazione forzata in sistemi informatici o in apparati elettronici, ispezioni al materiale rotabile per l'individuazione di anomalie a freni, cuscinetti, mozzi, compressori, impianti di bassa tensione, analisi dei processi produttivi per il controllo della qualità.

(c) 2001-2018 Essediemme Srl - P.I. 06483631005 - Sede Legale: Via Salaria, 83 00198 Roma - Tel. +39 328 6163659 Fax +39 178 6073756
Torna ai contenuti | Torna al menu